Progetto 2019

Il progetto 2019

Gli anni passati hanno generato in noi la consapevolezza che prendersi cura degli altri è il modo migliore per prendersi cura di se stessi. Lo capiamo ogni volta che parliamo con gli imprenditori che hanno finanziato i nostri precedenti progetti; quando ci viene espressa vicinanza e stima da parte di amici e conoscenti; quando rientrando al Meyer si percepisce il grande valore di questa struttura e la grande capacità progettuale che contraddistingue il suo Management. Sono questi i grandi stimoli che ci spingono ad andare ancora avanti e quindi… non possiamo non raccogliere una nuova sfida.

Serve un progetto ambizioso, una nuova dimensione, all’altezza del Meyer+ (www.meyerpiu.it), il progetto per lo sviluppo del Meyer che riguarderà tre aree distinte ma interdipendenti: l’ospedale, il Meyer Health Campus e il parco della salute. Perché il Meyer non solo guarda al futuro, lo sta già costruendo: “Più Grandi per i più Piccoli!”.

Sostegno al laboratorio T3Ddy

Abbiamo deciso di sostenere la ricerca applicata, quella che cambia i paradigmi, quella che sovverte il destino delle persone malate, quella che definisce nuovi orizzonti della scienza e della tecnica: la terza dimensione. Nel 2019 investiamo, tutti assieme, su T3Ddy (personalized pediatrics by inTegrating 3D aDvanced technologY). T3Ddy è il laboratorio congiunto istituito con il Dipartimento di Ingegneria Industriale dell’Università di Firenze, che declina la stampa 3D in modo innovativo per una serie di avanzatissimi impieghi nel campo della medicina pediatrica: dalla creazione di modelli tridimensionali per migliorare l’approccio chirurgico, alla realizzazione di “gessi” davvero su misura degli arti, più leggeri e comodi per i bambini, oltre al vasto utilizzo nella simulazione in pediatria per la formazione degli operatori.

Introducendo le tecnologie 3D nella pratica clinica, T3Ddy getta le basi per la standardizzazione delle procedure per la costruzione dei dispositivi medici customizzati in linea con la filosofia delle cure personalizzate, dove ogni paziente è unico e la soluzione viene costruita intorno a lui. La stampa 3D trova applicazione, tra gli altri, nella preparazione delle strutture personalizzate esterne e interne al corpo come protesi articolari, ortesi, segmenti per la riparazione del cranio, sostituzioni dentali, modelli fisici tridimensionali di studio per la pianificazione di complessi interventi chirurgici, piccoli oggetti utili per la pratica assistenziale e la simulazione.

Progetto 2019 1
Progetto 2019 2
Progetto 2019 3

Sostieni MiaDi!

Sostieni MiaDi per donare speranza ad ogni bambino e per stare a fianco delle famiglie dei piccoli malati.

Progetto 2019 4
Progetto 2019 5

Oblò, la lavanderia per i genitori dei bambini ricoverati

La sensibilità e l’attenzione verso la famiglia che assiste i piccoli malati, si trasforma in un intervento concreto. Nasce Oblò! Realizzato a tempo di record dalla Fondazione Meyer, Oblò è la lavanderia gratuita riservata ai genitori dei bambini ricoverati.

Inaugurata il 30/03/2018, Oblò è un primo passo nella costituzione di un’area servizi che ha come obiettivo principale quello di facilitare la permanenza in ospedale per le famiglie dei piccoli pazienti. Mamme e padri chiamati a gestire una grande fardello, un impegno totalizzante; È in quei momenti che la gestione dell’ordinario diventa un peso aggiuntivo, è in quei momenti che può cadere la classica la goccia che fa traboccare il vaso.

Ogni anno MiaDi garantisce i fondi necessari al mantenimento e allo sviluppo di questi servizi: contiamo su di voi!

Torna su